Seleziona una pagina

Lo sapervi che una comunicazione efficace nelle email ti può aiutare a raggiungere velocemente i tuoi obiettivi?

Che tu sia un venditore o un commerciale, sicuramente ogni giorno ricevi molte email e probabilmente molte le cancelli o le archivi dopo le prime righe.

Bene, i tuoi clienti fanno la stessa cosa.

Se vuoi evitare che cancellino subito le tue email dopo le prime righe devi seguire alcuni semplici passi.

Perché i clienti non leggono le email

I tuoi clienti, come te, sono molto impegnati ed hanno sempre meno tempo da dedicare ai fornitori e ai collaboratori.

L’email è diventato uno strumento irrinunciabile ma il volume di messaggi ricevuti, per molti professionisti è esagerato.

Per questo motivo i clienti quanto ricevono email poco chiare, o email che non destino un interesse particolare per loro, dopo aver letto le prime righe cestinano le email.

Se ci pensi, quando leggi un giornale, cosa fai?

Vieni attirato dal titolo, leggi le prime righe (che di solito riassumono l’argomento dell’articolo) e solo se queste destano il tuo interesse prosegui nella lettura, altrimenti giri pagina.

9 Pilasti della comunicazione efficace nelle email

Ora che hai capito come mai non hai ricevuto risposta a molte email che hai inviato ai tuoi clienti, vediamo assieme cosa fare per cambiare questa situazione.

#1 l’oggetto dell’email

L’oggetto dell’email è come il titolo del giornale, è il motivo per cui il tuo cliente deciderà di aprire ed iniziare a leggere il tuo messaggio.

Cura con attenzione questo punto e cerca di creare un oggetto che riassuma quello che vuoi comunicare nel tuo messaggio e che contemporaneamente susciti interesse e curiosità nel tuo interlocutore.

#2 il tono dell’email

Se conosci la comunicazione paraverbale, sai che il tono è un elemento importante.

Nelle email però, essendoci solo del testo scritto, il tono rappresenta l’atmosfera che riesci a creare attraverso le tue parole.

Devi creare un tono interessante e rassicurante. Il tuo cliente infatti deve sentirsi incuriosito e sicuro.

#3 i benefici

Quando un cliente apre una email, l’unica domanda che si fa è “che beneficio posso ottenere?”.

Probabilmente riceve ogni giorno decine di email pubblicitarie e le cancella o le segna come spam.

Evita che succeda lo stesso con le tue email.

Per ottenere questo devi trovare un bisogno del tuo cliente e e dimostrargli di soddisfarlo attraverso il tuo prodotto o servizio.

Quindi analizza i suoi problemi, le sue esigenze, i suoi bisogni e individua quale tra i tuoi prodotti è in grado di aiutarlo.

#4 la struttura dell’email

Per ottenere una comunicazione efficace nelle email è importante che il messaggio sia strutturato in modo fluido e che porti il cliente in modo veloce e naturale a capire che tu puoi essere per lui una risorsa.

Un messaggio valido ma strutturato in modo errato non riesce a raggiungere lo scopo voluto.

Ti consiglio di creare un filo conduttore che porti il cliente a:

  • riscontrare un problema che non ha ancora risolto
  • individuare il tuo prodotto come la soluzione di questo problema
  • verificare che altri abbiano ottenuto risultati attraverso l’utilizzo del tuo prodotto

#5 la lunghezza

Verifica che la tua email non sia troppo lunga.

Una email lunga non invoglia il lettore.

Al contrario una email breve e chiara aiuta ed invoglia il lettore.

La formattazione del testo è altrettanto importante.

Individua un font professionale, imposta la dimensione del testo sufficientemente grande da essere letta facilmente ma non eccessivamente grande da risultare grossolana, applica una spaziatura tra le righe adeguata ad agevolare la lettura.

Evita di scrivere solo testo ma suddividi in paragrafi ed usa elenchi puntati che rendano più accattivante ed agevole la lettura e la comprensione del testo.

#6 gli allegati

Se stai scrivendo una email per presentarti e proporre i tuoi servizi ti consiglio di evitare di inserire allegati.

Gli allegati richiedono tempo per essere letti e spesso non riescono a trasmettere velocemente le informazioni volute.

Evita come la peste di inviare la presentazione aziendale (o il company profile): non è mai interessato a nessuno e puoi stare certo che non interesserà nemmeno al tuo cliente.

Lui vuole sapere solo che benefici può ottenere.

#7 la curiosità

Domandati se il tuo messaggio crea curiosità.

La curiosità è infatti uno dei principali motivi per cui le persone cliccano su un link o vedono un video.

Avrai notato come alcuni filmati diventino virali solo perché destano la curiosità delle persone.

Tu devi fare la stessa cosa però con un messaggio professionale, che desti la curiosità dei tuoi clienti e che li porti a chiamarti o a rispondere alle tue email.

#8 le parole

comunicazione efficace parole

Su questo paragrafo bisognerebbe scrivere un libro (e più di qualcuno lo ha fatto).

Le parole sono fondamentali sia che tu voglia ottenere una comunicazione efficace nelle email sia che tu voglia comunicare efficacemente di fronte al tuo interlocutore.

Evita termini depotenzianti ed utilizza vocaboli che generino fiducia, sicurezza e che trasmettano professionalità ed esperienza.

Su questo argomento puoi leggere altri post del blog o molti libri che trattano approfonditamente questo tema.

#9 Call to action

Una call to action è una chiamata ad un’azione.

Termina la tua mail con una chiamata all’azione.

Cosa vuoi che faccia il tuo cliente? Che ti chiami, che risponda alla tua mail, che clicchi su un link e che poi si registri sul tuo sito?

Quando hai deciso cosa vuoi che faccia, scrivilo nella tua email.

Ad esempio potresti scrivere “Bene, ora che hai capito i benefici che puoi ottenere, rispondi a questa mail; ti contatterò per decidere assieme quando incontrarci, per farti provare il nostro prodotto …., vedrai che ne resterai soddisfatto”.

Conclusioni sulla comunicazione nelle email

Ora che hai capito come ottenere una comunicazione efficace nelle email, devi mettere in pratica quanto appreso.

Ti consiglio di verificare i risultati che hai ottenuto fino ad ora e di confrontarli con i risultati che otterrai ponendo maggiore attenzione alla comunicazione.

In questo modo potrai verificare quali aspetti ti permettano di ottenere più risultati e di affinare per gradi la tua comunicazione attraverso la posta elettronica.

Ciao e buona settimana

Piero

 

Scarica i contenuti speciali e resta aggiornato su tutti i nostri articoli:

RESTA AGGIORNATO

Piero Salomoni
Seguimi su:

Piero Salomoni

Sono sposato con Emanuela ed ho due splendide figlie, Isabella e Diana.
Sono un ingegnere e lavoro come consulente e venditore da 20 anni. Aiuto rappresentanti e commerciali ad ottenere più risultati nella vendita. Lo faccio condividendo strategie ed esempi pratici che ho selezionato e testato in questi anni.
Piero Salomoni
Seguimi su:

Commenta anche tu:

commenti

Condivisioni